Copertina

 

Ringraziamo il Signore per aver avuto con noi, mercoledì 24 Giugno, il pastore Cesare Cananzi. Dio si e’ usato potentemente di questo fratello per farci comprendere quanto sia importante che ogni coppia voglia essere “speciale” nel servizio al Signore e non una coppia “qualunque”.

Leggendo in 2 Re 4:8-17, abbiamo potuto analizzare le tre fasi che questi due coniugi del racconto biblico hanno attraversato. All'inizio era una coppia qualunque, appartenente al popolo di Dio, benestante; una coppia che aveva tante buone caratteristiche, ma era sterile. La sterilità spirituale non piace al Signore, non dobbiamo accontentarci di ciò che abbiamo nella vita, come la salute ed il benessere, ma dobbiamo portare frutto; il Signore ci ha rivestiti di potenza, affinché Lo possiamo servire insieme.

Questa coppia poteva essere considerata buona, in quanto tra marito e moglie c'era dialogo (“decisero insieme” vv. 10), c’era accordo, erano generosi, praticavano l’ospitalità ed onoravano Dio. Ma sono diventati una coppia speciale nel momento in cui, insieme, hanno costruito una dimora per ospitare l'uomo di Dio, uno spazio fatto in muratura, che sta ad indicare una decisione definitiva e duratura nel tempo.

Questa stanza era collocata al piano superiore, nel posto più alto della casa, affinché Dio potesse avere il posto d'onore all'interno della famiglia, arredata con cose essenziali, ma che lo avrebbero messo a suo agio e sarebbero state la chiave di benedizione dell’unione familiare stessa.

Che ogni coppia credente possa essere né una qualunque e neanche semplicemente buona, ma speciale e ciò che la renderà tale è la comunione profonda del singolo coniuge con Dio, che pone poi il Signore al centro di un’intera vita insieme e ció si realizza solo se la stanza della preghiera non manca in casa e se è costantemente utilizzata.

La cura della nostra sterilità spirituale e la fonte della felicità coniugale e prosperità familiare dipenderà dal posto che riserviamo a Dio nella nostra vita singola e di coppia.

Che questo insegnamento ci porti a mettere il Signore al centro della nostra vita! Dio ci benedica.